News:

Le Agenzie per il Lavoro si confermano interlocutore di riferimento per i candidati in cerca di un lavoro vero e regolare

12-12-2018

Il 20% circa dei nuovi contratti a tempo indeterminato nel bimestre settembre-ottobre
sono stati registrati grazie alle Agenzie per il Lavoro.
Milano, 12 dicembre 2018 – Nel bimestre settembre-ottobre 2018 sono stati siglati 56mila contratti
a tempo indeterminato in più rispetto allo stesso periodo del 2017. Il 20% circa di questi contratti
sono stati avviati grazie alle Agenzie per il Lavoro (contratti a tempo indeterminato in staff leasing).
Il dato conferma il ruolo determinante delle APL per la promozione di un lavoro vero, regolare e
stabile. E assume un’importanza particolare in una fase in cui il dibattito sulla riforma del mercato
del lavoro suggerisce un’apertura nei confronti degli operatori privati. Soggetti in grado di
interpretare le esigenze produttive e occupazionali del territorio, spesso sconosciute anche al
sistema scolastico e universitario, che si impegnano a soddisfarle attraverso l’individuazione delle
risorse più adeguate. Un’attività che viene spesso realizzata attraverso l’ideazione e la gestione di
percorsi di formazione altamente specializzati. Grazie anche all’attività di tutoring realizzata da
professionisti esperti e qualificati in grado di seguire le persone, individuarne le potenzialità e
orientarne le scelte.
Rosario Rasizza, Presidente Assosomm: “I dati confermano l’importanza strategica delle Agenzie
per il Lavoro anche nella promozione di un lavoro vero e regolare. Accogliamo l’apertura del
Governo a un mix di soggetti pubblici e privati con l’auspicio di poter presto avviare un dialogo
che crei maggiore consapevolezza rispetto all’importanza del coinvolgimento delle Agenzie per il
Lavoro nel dibattito in corso sulla regolamentazione del mercato del lavoro.”